La cura del linfedema in TEAM

La prima cosa da sottolineare è che al cura del linfedema non può essere affidata ad una solo figura professionale, ma necessità di un team affidabile e affiatato; nel team dovranno essere presenti medici, psicologi, fisioterapisti ed infermieri,tecnici ortopedici, per applicare al meglio i protocolli diagnostici terapeutici più adeguati ad ogni paziente.

Secondo le linee guida nazionali ed internazionali la terapia fondamentale del linfedema, definita Terapia Fisica Decongestiva Complessa, si basa su alcune procedure quali il drenaggio linfatico manuale, il bendaggio linfologico, la cura della pelle, l’utilizzo dei tutori elastici; altre terapie fisiche possono essere utili, ma

sempre in abbinamento alle altre già menzionate, da sole non hanno effetti rilevanti, parliamo ad esempio di pressoterapia, ultrasuoni,vacum, taping, ed altro.

La terapia farmacologica

terapia farmacologica può essere abbinata a discrezione medica , si possono usare alcune sostanze che hanno effetto sul drenaggio linfatico, vanno usati gli antibiotici nelle complicanze infettive.

La terapia chirurgica può essere utilizzata come supporto, quasi mai come primo approccio terapeutico, in alcune fasi iniziali del linfedema solo quando non funzionano le altre terapie, e comunque non porta ad una guarigione completa. ,bensì a percentuali di miglioramento nei casi più riusciti,mancano per altro studi di conferma mantenimento dei  risultati in follow -up.

Il supporto psicologico e motivazionale nel linfedema

Il supporto psicologico e motivazionale nel linfedema è fondamentale; la difficoltà di arrivare ad una diagnosi, la difficoltà a reperire centri di cura affidabili, il proseguire nel tempo le terapie, sono condizioni che portano spesso il paziente ad abbandonare le cure quando non adeguatamente informato e supportato dal punto di vista psicologico.

Add Your Comment

Contattaci

Copyright 2020 stateoflymphedema.com

error: Content is protected !!