Self Care

Importanza dell’autogestione del linfedema

Comprendere il linfedema con informazioni facili ma che stimolano e incoraggiano a prendersi cura della propria situazione è fondamentale per diventare attori attivi della propria vita.al fine di migliorare il nostro senso di qualità della vita. Quì viene riportato solo un piccolo spunto di quello che si può pianificare con il supporto degli esperti per sviluppare le strategie di miglior gestione della patologia.

Informazioni nel linfedema

Partecipare a mini training o chiedere questo tipo di supporto a chi cura il linfedema è una scelta ottimale per il paziente affetto da linfedema ..

Saper ad esempio lo stadio in cui siamo posizionati con il linfedema……

Classificazione di un arto linfedematoso a tre stadi (ILF) con un numero crescente che riconosce lo stadio.

  • 0 che si riferisce a una condizione latente o subclinica in cui il gonfiore non è ancora evidente
  • Lo stadio I rappresenta un accumulo precoce di liquido relativamente ad alto contenuto proteico che scompare con il sollevamento degli arti. Può verificarsi fovea.
  • Lo stadio II indica che il solo sollevamento degli arti raramente riduce il gonfiore dei tessuti e la fovea è manifesta.
  • Lo stadio III comprende l’elefantiasi linfostatica in cui può essere assente la fovea e si sono sviluppate alterazioni trofiche della pelle come acantosi, alterazioni del carattere e dello spessore della pelle, ulteriore deposizione di grasso e fibrosi e crescita eccessiva verrucosa.
  • Va notato che un arto può presentare più di uno stadio, che può riflettere alterazioni in diversi territori linfatici.

Imparare il monitoraggio del linfedema

Periodicamente :

  • osservare (colore, segni nuovi, irritazioni, secchezza ,..),
  • misurare (periodicamente misurare lo stato dell’edema, prendendo a riferimento un segno stabile ad esempio un neo dove posizionare il metro, il peso corporeo)
  • toccare (aumento della tensione, fibrosi, calore, volume)

 

Autotrattamento del linfedema

 

Cura della pelle : idratare, mantenere al meglio lo stato di difesa della pelle, manicure e pedicure      attenzionati con modalità caute che non provochino sanguinamento, controllo sulle micosi ed eventuali formazioni …

 Autolinfodrenaggio

(acquisire le manovre delle aperture delle stazioni linfatiche principali e semplici manovre di pressioni leggere, evitare massaggi di altro genere soprattutto se pesanti o aggressivi,)

Autobendaggio

In particolari casi, immaginiamo distanze territoriali di accesso alle cure, bendaggi  su bambini piccoli (training dei familiari),dopo formazione con specialista si può pensare di effettuare bendaggi leggeri in supervisione, non devono essere mai dolorosi o traumatici per l’arto) Valutare i  diversi   materiali  e presidi a uso compressivo per autotrattamento già presenti in commercio, compressione notturna…

Esercizi

importantissimi gli esercizi di respirazione diaframmatica, particolarmente utile farli prima di coricarsi per stimolare  il sistema linfatico, lo strech , esercizi “dolci”, attività fisica quale bicicletta camminata veloce, e altri sport  sono molto consigliati e valutati insieme allo specialista

 

 

Tutori compressivi nel linfedema

Fondamentale l’uso costante del tutore, che deve essere personalizzato e confortevole ,lavato secondo le indicazioni per essere così rinnovato ogni 6 mesi circa ,con adeguamento delle misure.

Si utilizzano ancor di più nel periodo estivo. Da concordare con chi cura il linfedema.

Precauzioni nello stile di vita

 Evitare il calore, i traumi (fori di aghi o spine, morsi insetti compreso le zanzare , prelievi o misurazione della pressione su arto edematoso, proteggere l’integrità della cute , sì al mare dentro l’acqua ,non lo stesso per il caldo in spiaggia,

Diario sul linfedema

Mantenere traccia delle misure e della situazione del linfedema ,riportando se presenti episodi e cure fatte.

Questo e tante altre attenzioni fanno parte del percorso di cura del linfedema non trascurabili, chiedete sempre tutto ciò che riguarda la vostra patologia a chi vi cura ,anche noi restiamo a disposizione !!!

Team stateoflymphedema.

Leave a Reply