Alterazioni della pelle nel linfedema

Il linfedema  può causare alterazioni della pelle che provocano disagio e influiscono sulla qualità della vita del paziente. La cura della pelle è uno dei quattro pilastri fondamentali per la gestione del linfedema insieme al massaggio linfatico, bendaggio linfologico, esercizio sotto bendaggio e tutore compressivo.

Cambiamenti della pelle da insufficienza linfatica

Senza una gestione costante del linfedema, l’insufficienza linfatica può provocare cambiamenti della pelle, come ispessimento, ipercheratosi, papillomatosi e approfondimento delle pieghe cutanee; questi cambiamenti causano potenzialmente disagio al paziente e un impatto sulla sua qualità di vita. Ai pazienti con/o a rischio di linfedema deve essere consigliato di intraprendere un regime quotidiano di cura della pelle. Esiste un consenso all’interno della letteratura sul fatto che l’obiettivo della cura della pelle nella gestione del linfedema è quello di ottimizzare le condizioni della pelle e dei tessuti, trattare le complicanze causate dal linfedema e prevenire o ridurre il rischio di infezione.

Il sistema immunitario fragile…

I pazienti affetti da linfedema hanno un sistema immunitario fragile, proprio per il ruolo che il sistema linfatico svolge nel nostro organismo. Ciò rende la loro cute terreno fertile per le infezioni cutanee. Quindi  piccole ferite cutanee, punture d’insetto, graffi di animali, lesioni da grattamento, da micosi ungueali e periungueali ed altre ferite diventano la porta d’entrata delle infezioni.

Ciò che il paziente deve aver cura di fare quotidianamente è facilmente riassumibile: detergere la cute delicatamente, mantenendola pulita  e asciugarla bene , idratarla ogni giorno con crema (non profumata), curare l’igiene delle estremità e delle unghie, prevenire e trattare le punture d’insetto, proteggersi dal sole, disinfettare e coprire lesioni cutanee (graffi, tagli, ecc.) . Qualsiasi  infezione  presente  dovrebbe  essere  opportunamente trattata  con  antibiotici.

L’autogestione della cura della pelle

I pazienti possono inizialmente dimostrare entusiasmo ad intraprendere la cura della pelle richiesta in modo indipendente. Tuttavia, fattori psicosociali, come l’onere finanziario e le restrizioni fisiche, possono influenzare la motivazione e i comportamenti nel tempo. La conoscenza di un paziente dell’importanza dell’autogestione della cura della pelle non dovrebbe essere limitata alla valutazione iniziale, ma dovrebbe essere continuamente valutata durante tutto il percorso del linfedema.

La fornitura continua di cure centrate sul paziente può avere benefici psicologici e comportamentali e aiutare a ottimizzare l’autogestione della cura della pelle.

.Dottssa Facheris

Leave a Reply