MLD è un leggero massaggio che allunga la pelle che aiuta a favorire il movimento del liquido linfatico fuori dall’arto gonfio. Non deve essere confuso con un massaggio tradizionale che potresti ricevere in una spa. La MLD si concentra in particolare sui vasi linfatici per aiutare il flusso del liquido linfatico. La terapia viene applicata prima alle aree non interessate, consentendo al fluido di spostarsi dall’area interessata o, come si dice, “decongestionare”. La MLD aiuta ad aprire i rimanenti collettori di linfonodi funzionanti e a spostare proteine ​​e liquidi in essi, oltre a contribuire ad accelerare il flusso del fluido linfatico attraverso i linfatici.

Le tecniche di respirazione profonda, chiamate respirazione diaframmatica, sono di solito eseguite all’inizio e alla fine di una sessione di terapia per aiutare ad aprire le vie linfatiche profonde. Non è solo rilassante, ma aiuta ad aumentare il movimento del fluido verso il tuo cuore. Ridere naturalmente provoca la respirazione diaframmatica, quindi vai avanti; ridere il più spesso possibile! Aiuterà a spostare il liquido linfatico e può aiutare a liberare stress, ansia e persino depressione.

Un terapista del linfedema certificato (CLT) che è stato appositamente addestrato nella MLD dovrebbe eseguire questa terapia. Ci sono ragioni mediche per cui la MLD potrebbe non essere usata, chiamate controindicazioni, quindi è importante consultare il CLT e discutere di eventuali cambiamenti nella propria storia medica prima di iniziare la terapia ogni volta.

Ha un immenso valore per i benefici sintomatici e psicologici che può dare ma ad oggi non viene più considerato la terapia per eccellenza.
Capita a molti terapisti e a molti corsi di sentir dire che se proprio si deve scegliere magari in una struttura in cui i tempi sono stretti, tra usare il tempo per il linfodrenaggio o il bendaggio, sia meglio riservare il poco tempo a quest’ultimo! Questo non significa che il linfodrenaggio manuale non serva, anzi. Come detto prima rientra in un sistema di trattamento complesso e ne è parte indispensabile. Semplicemente talvolta il terapista può scegliere se drenare più alcune zone rispetto ad altre e ridurre un po’ le tempistiche utilizzate un tempo a favore di tecniche maggiormente efficaci in termini di riduzione volumetrica.

Leave a Reply